News

MINERALOGIA IN VI CLASSE: tra granito e calcare

Dal 25 al 28 ottobre la VI classe della scuola Steiner-Waldorf di Verona si è immersa nell’esperienza prima del paesaggio granitico e, successivamente, del paesaggio calcareo.

I primi due giorni li abbiamo passati nell’esplorazione della meravigliosa Val di Mello: una rigogliosa vegetazione che si adagia sui giganteschi massi erratici trasportati in tempi immemori dall’antico ghiacciaio. Abbiamo osservato la tipica valle a “U” scavata dal ghiacciaio e abbiamo sperimentato cosa significa camminare sulla poderosa roccia granitica, ascoltando il continuo rumoreggiare dei corsi d’acqua che corrono sopra le rocce. Per toccare con mano questa antica roccia, il secondo giorno abbiamo sperimentato cosa significa arrampicarsi su di essa: niente appigli o appoggi che rendano facile la salita, una superficie quasi liscia ma solenne e impenetrabile. Nonostante la difficoltà, la sensazione che hanno provato i ragazzi è stata di una certa sicurezza nel toccare questi antichi massi. L’arrampicata è avvenuta sul famoso sasso Remenno, il masso erratico più grande d’Europa.

Dopo il paesaggio granitico, ci siamo recati sulle Dolomiti, per sperimentare la Dolomia e il carattere calcareo che essa dono al paesaggio. Giunti a Madonna di Campiglio, abbiamo raggiunto il Rifugio Brentei a 2200 mt di altitudine, dopo una lunga e impegnativa salita di 700 mt di dislivello: boschi di abeti che, improvvisamente si interrompono per dare spazio solo alle rocce e al pino mugo, il pino nano tipico dei paesaggi dolomitici. Questa volta, l’esperienza è stata profondamente diversa: asprezza, secchezza, silenzio e assenza di acqua hanno caratterizzato il percorso. Ripide pareti di roccia poco compatta e spesso sgretolata in piccoli sassi, ghiaioni immensi dai quali spuntano aguzze punte rocciose, severe e alte.

L’impegno è stato anche premiato con il ritrovamento di minerali tipici del luogo, cioè calcite e dolomite.

Tutto ciò ha costituito l’esperienza di questi due mondi, quello granitico e quello calcareo, esperienza che ogni allievo ha potuto vivere in se stesso al fine di conoscere queste due grandi polarità. In classe abbiamo poi approfondito i minerali che costituiscono queste due rocce polari e iniziato a studiare  il mondo della geografia e della geologia.


CALENDARIO

DONA IL TUO 5 PER MILLE ALLA SCUOLA


CONVENZIONE CON DOLOMITI ENERGIA